Giro Ciantiplagna/Gran Serin

Torna agli itinerari bike
Cartografia I.G.C. 1:50.000 “Valli di Susa e Chisone” anche in versione 1:25.000
Località partenza Pra Catinat
Classificazione
Difficoltà
Dislivello 1.000 mt c.ca
Quota partenza
Quota arrivo
Tempo percorrenza 3 h 1/2
Km percorsi/sviluppo Km. 35 c.ca
Tipo di terreno Sterrato 90 %, sentiero.
Ciclabilità Ciclabile 98 %
Descrizione sintetica Per chi avesse a disposizione  una mezza giornata da dedicare alla mountain bike consigliamo questo itinerario che potremo definire classico agli amanti dell’escursionismo. L’anello che proponiamo si sviluppa lungo la dorsale delle valli Susa e Chisone, poco lontano dalle strade teatro di celebri manifestazioni ciclistiche quali Tour dell’Assietta e Via dei Saraceni: a differenza di quest’ultimi giri, il nostro presenta aspetti meno caotici _ specie nel pieno della stagione estiva_ regalandoci aspetti tipicamente escursionistici .

Quasi interamente ciclabile e mai eccessivamente dispendioso, anzi molto bello e interessante sia ambientalmente che come itinerario di allenamento per le caratteristiche che ha di ciclabilità; senza essere mai scontato. Con breve salita a piedi è possibile salire alla vetta del Ciantiplagna (2849 mt.) punto più alto della dorsale tra le due valli.

Per noi dello SciClub VolveraBike assume un significato particolare: lungo il percorso, in località Dente della Vecchia, una targa ricorda due nostri amici, Roberto e Paolo, tragicamente scomparsi nel 1993. Ogni anno una Santa Messa celebrata sul luogo accomuna tutti coloro che li hanno conosciuti e con loro hanno condiviso l’amore per la montagna:un’occasione per sentirci più vicini e ricordarci di loro.

Descrizione

Dopo la risalita di riscaldamento verso il Colle delle Finestre, i primi due Km. verso il Colle della Vecchia mettono a dura prova le nostre gambe, ma in prossimità del Colle la rotabile militare diventa di nuovo più agevole. Si entra nel vallone del Barbier e con una bella risalita a tornantini dove la salita ci consente di scrutare ampi scorci panoramici tra le valli Chisone e Susa. In breve ci si porta ci si porta nei pressi  della vetta del Ciantiplagna, raggiungibile a piedi in 5 minuti.

Di qui inizia una lunga e regolare discesa; si perde un po’ di quota con un paio di tornanti giungendo al Colle della Valletta, poi dopo un lungo traverso e aver tralasciato una diramazione sulla dx si giunge in prossimità delle interessanti  fortificazioni del Gran Serin. Teatro dell’epica battaglia che nel 1747 vide protagoniste le truppe piemontesi schierate con gli austriaci contro le truppe francesi, ancora oggi possiamo ammirare i resti delle linee di trincea a secco costruite in fretta e furia che sia pur modeste costrinsero il nemico ad un veloce ripiegamento.

Ancora un breve tratto in discesa per raggiungere il Colle dell’Assietta da dove s’inizia il normale itinerario di ritorno per la rotabile militare principale.

Variante per la partenza /arrivo: Fontana di Pra-Catinat, ideale in presenza di neve (tarda primavera)

Autore Cavaglià A., Gili G., Racca Fausto, Porporato Bruno. Testo integrato da Bottalo Giuseppe
Ultima percorrenza 18 agosto 2002
Periodo consigliato da maggio ad ottobre
Mappa
Profilo altimetrico
Foto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


2 + = sei