Balcon de Marte

Torna agli itinerari bike
Cartografia I.G.C. 1:50.000 “Alpi Marittime e Liguri”
Località partenza Molini di Triora (460 mt.)
Classificazione
Difficoltà
Dislivello mt. 1900
Quota partenza
Quota arrivo
Tempo percorrenza 6/7 ore
Km percorsi/sviluppo 67 km
Tipo di terreno Asfalto 50% sterrato 50 %
Ciclabilità 100%
Descrizione sintetica Classico itinerario lungo lo spartiacque tra Italia e Francia teatro ogni anno della granfondo denominata “Via delle Streghe” , a cui deve il nome il paese di Molini di Triora—punto di partenza e arrivo—dove nel passato trovarono rifugio i perseguitati dall’inquisizione. Ancora adesso nel paesino sono visibili locande caratteristiche e locali tipici. Nella scelta del percorso si è preferita la variante più turistica ma non certo meno interessante, in alternativa alla risalita al P.so della Guardia, in questo modo evitiamo inoltre il passaggio in una galleria buia e pericolosa ( comunque aggirabile su costone di roccia). Dislivello elevato, tracciato interamente pedalabile e estremamente panoramico.Assicurarsi una buona scorta d’acqua.
Descrizione Dall’abitato di Molini di Triora ( 460 mt.) risaliamo al sovrastante paese di Triora ( 776 mt.) lungo la strada principale. Raggiunta un piccola rotonda, e dopo aver fatto rifornimento d’acqua nei pressi della vicina caserma dei Carabinieri, seguiamo le indicazioni per la Fraz. Loreto, che raggiungiamo velocemente perdendo un centinaio di metri in dislivello.Incrociamo una chiesetta del luogo e vicino un ponte utilizzato, tra l’altro, per lanci di bungee jumping. Continuiamo sempre per strada asfaltata mai eccessivamente dura fino a Realdo (1000 mt.).Da questo punto ci separano 12 km. di strada sterrata per raggiungere la Colletta Sanson: la strada si inerpica dolcemente inoltrandosi nella splendida Foresta di Gerbonte (Riserva Naturale) dove non è raro incontrare animali selvatici. Nei pressi della Borgata Borniga una fontana offre l’ultima possibilità per rifornirsi d’acqua. Giunti alla citata Colletta ( 1686 mt.) svoltiamo a sinistra trovandoci su quella che comunemente viene chiamata ” La Via del Sale” con il vicino Monte Saccarello che domina le stupende conche e praterie. Oltrepassati alcuni ruderi militari, una deviazione a destra ci consente di portarci in direzione del Balcon de Marte ( 2123 mt.) punto più alto dell’escursione, che si raggiunge comodamente in sella: il panorama che possiamo da qui ammirare è veramente mozzafiato, inoltre è possibile osservare dall’alto lo sviluppo di numerose strade che dipartono in direzione della Valle Roja. Riprendiamo la via del ritorno, ritornati sulla direttrice principale, il leggera salita, con un’ultimo strappo ci portiamo nei pressi del Rifugio Monte Grai ( 1920 mt.). Sotto di noi è visibile il Lago Tenarda ed il nuovo Rifugio Franco Allevena, dove è possibile rifocillarsi dopo questa lunga escursione ( circa 50 km. fino a questo punto – e 1800 mt. di dislivello). Dalla quota 1545 mt. ci attendono circa 15 km di veloce discesa – su asfalto – per far ritorno a Molini di Triora.
Autore Cavaglià Antonello
Ultima percorrenza 8 luglio 2002
Periodo consigliato dall’inizio primavera all’autunno inoltrato
Mappa
Profilo altimetrico
Foto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


1 + otto =