Baisse d’Ourne

Torna agli itinerari bike
Cartografia I.G.C. 1:50.000 “Alpi Marittime e Liguri”
Località partenza Tende (815 mt.)
Classificazione
Difficoltà
Dislivello mt. 1300 c.a.
Quota partenza
Quota arrivo
Tempo percorrenza 4h30′
Km percorsi/sviluppo 50 km
Tipo di terreno Asfalto 40% sterrato 60 %
Ciclabilità 95%
Descrizione sintetica La zona interessata all’escursione di seguito descritta conta su una vasta rete di rotabili costruite dal genio militare italiano quando ancora questi territori appartenevano alla nostra nazione. Ora rimangono a disposizione di tutti i bikers alla ricerca di itinerari “a lungo raggio” completamente ciclabili e senza particolari difficoltà tecniche.
Descrizione Dall’abitato di Tenda (815 mt.) in territorio francese, seguiamo le indicazioni poste su alcune bacheche in legno in direzione delle Valles des Merveilles—Lac des Mesches. Imbocchiamo così una strada a fondo asfaltato—dopo aver attraversato brevemente il borgo medioevale, con vicino posto tappa della R.N. Francaise—la quale inizia con una serie di tornanti a salire il versante a Sud della Tete de Tinti (in alto si intravede un audacissimo ponte sospeso!).La strada si fa via via più ripida, mantenendo una pendenza sostenuta soprattutto al termine delle prima serie di tornanti. Superata una seconda Gite d’Epate, ancora un lungo traversone asfaltato, poi improvvisamente la strada diventa a fondo sterrato, purtroppo la cattiva manutenzione e l’erosione delle acque fanno dei prossimi 3 chiometri i più duri di tutta la giornata, in quanto per alcuni tratti dobbiamo spingere la nostra bici: per fortuna siamo all’ombra delle bellissime pinete che fanno parte della Foret de Tende (riserva) ed in compagnia degli animali che le popolano (scoiattoli in particolar modo).

Giungiamo così senza non poca fatica a quota 1900 dove una strada privata scende in direzione di Tenda: si prosegue sulla direttrice principale, qui la pendenza e soprattutto il fondo è decisamente favorevole a pedalare in tutta scioltezza. Un breve tratto in discesa, due brevi tornanti e si arriva alla Baisse d’Ourne ( 2040 mt.).

Lo spettacolo che si spalanca ai nostri occhi fa presto dimenticare i tratti precedenti . Ancora più bello pedalare sul lungo mezzacosta, tra praterie e pinete, che conduce alle Baisse de Peyrefique ( 2028 mt.) , punto di scollinamento tra la Val Roya e la Valle di Casterino, da quest’ultima località—punto di partenza per le escursioni alle “gravoure” della Valle delle Meraviglie—offre un grandioso colpo d’occhio sulla catena alpina, aspra e frastagliata, degna delle migliori cartoline.

Scendiamo in direzione del Colle di Tenda, su comoda strada in terra battuta—solo un breve tratto su asfalto precario— assaporando appieno le bellezze della natura. Prima di giungere al Colle di Tenda, si supera i resti del Fort del la Marguerie, che assieme al superiore Fort Pernante, il grandioso Fort Central e il Fort Tabourde completavano gli enormi bastioni difensioni di questa zona strategica del fronte.

Dal Colle ( 1871 mt. ) ci attende una veloce discesa su strada alquanto tortuosa e ricca di tornanti, congiungendosi con la strada principale nel fondovalle che altrettanto velocemente ci condurrà al luogo di partenza.

Autore Cavaglià Antonello
Ultima percorrenza 17/7/2002
Periodo consigliato dall’inizio primavera all’autunno inoltrato
Mappa
Profilo altimetrico
Foto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


× 3 = diciotto